Festivalnews: Beaches Brew, Rock En Seine, Sziget, Lollapalooza, BBK Bilbao

Il Beaches Brew Festival di Marina di Ravenna, che vi ricordiamo essere un festival a ingresso gratuito, ha comunicato la divisione giornaliera degli artisti che si alterneranno dal 4 al 7 giugno nella cittadina romagnola. Lunedì 4 i concerti saranno nel centro di Marina di Ravenna, con Liima, Omni, Amber Arcades e Tobjah, da martedì 5 si va nella consueta location della spiaggia dell’Hana-Bi, con The Comet is Coming, Hailu Mergia, Sudan Archives e Jack Cannon; mercoledì 6 si esibiranno Khruangbin, Ezra Furman, Downtown Boys, Mattiel e Havah e giovedì 7 Tune-Yards, Jlin, Nadah El Shazly & Band, Flohio, Rizan SaidDJ Fitz.


Altri 17 artisti si aggiungono al cast del Rock En Seine, il festival che anche quest’anno (24-26 agosto) avrà luogo nel Domaine de Saint Cloud a Parigi. Die Antwoord, Mike Shinoda, Liminanas, Yelle, Sophie, Fat White Family, Glass Animals e Wolf Alice si aggiungono a Justice, Anna Calvi, Cigarettes After Sex, Dirty Projectors, Ezra Furman, First Aid Kit, King Gizzard e Black Angels. Gli abbonamenti costano 139 euro, mentre le singole giornate 59 euro.


Numerose aggiunte anche allo Sziget Festival, che ha annunciato tre palchi con relativi artisti coinvolti: il World Music Stage, lo Europe Stage, che si concentra sulla musica emergente e alternativa, e Il Colosseum, dedicato all’elettronica. Nel secondo anche due artisti italiani: Motta e Willie Peyote. Per chi volesse andare a Budapest, c’è un abbonamento valido 7 giorni a 310 euro (pagabili anche a rate), un altro per tre giorni a scelta (ma devono essere in fila) a 199 euro, e quindi i biglietti per le singole giornate a 75 euro. Ricordiamo che sui palchi dell’isola di Obuda saliranno, tra gli altri, Kendrick Lamar, Lykke Li, Gorillaz, Cigarettes After Sex, Seasick Steve, WhoMadeWho, Unknown Mortal Orchestra, Parov Stelar, Kooks, Asaf Avidan, Shame, Joe Goddard, Mumford And Sons, Bastille, Fink, Everything Everything, Dua Lipa, Liam Gallagher, Wolf Alice, King Gizzard & The Lizard Wizard, Slaves, Shawn Mendes, MØ, Nick Murphy, Little Dragon, La Femme, Arctic Monkeys, War On Drugs, Blossoms, Gogol Bordello, Børns, Nothing But Thieves.


Si è completata la line-up della versione berlinese del Lollapalooza Festival: The Weekend, Kraftwerk, Imagine Dragons, National, Years & Years, Wombats, Fink, Friendly Fires, Wolf Alice, Fil Bo Riva e Alexis Taylor si esibiranno tutti tra l’Olympiastadion e l’Olympiapark della capitale tedesca tra l’8 e il 9 settembre. Gli abbonamenti alle due giornate costano 139 euro, i biglietti per i singoli giorni 79 euro.


My Bloody Valentine e King Gizzard & The Lizard Wizard sono le due principali aggiunte al cartellone del BBK Live di Bilbao. Il festival basco, che si terrà tra il 12 e il 14 luglio, aveva già in line-up Florence + The Machine, Alt-J, Childish Gambino, Cigarettes After Sex, Mount Kimbie, Gaz Coombes, Parquet Courts, Temples, Let’s Eat Grandma, XX, Chemical Brothers, David Byrne, Friendly Fires, Fat White Family, Porches, Gorillaz, Noel Gallagher, Benjamin Clementine, Fischerspooner, Hot Chips e James. Attualmente gli abbonamenti costano 155 euro, 60 euro le singole giornate.


 

Precedente Josh T. Pearson: 'The Straight Hits!' (Mute, 2018) Successivo Manic Street Preachers: 'Resistance Is Futile' (Sony, 2018)

Lascia un commento

*