La Top 5 del mese: marzo 2017
18-4-2017

In questa rubrichina, vogliamo dare un'indicazione del mese appena terminato evidenziando quei 5 album che, a nostro giudizio, lo hanno caratterizzato. La classifica è data dalle scelte aggregate dei singoli redattori, che sono al solito state sommate tramite un punteggio predefinito. La graduatoria, dunque, non ha a che fare con i voti delle recensioni, che sono invece decisioni di un singolo collaboratore.


1. (DISCO DEL MESE) Spoon: 'Hot Thoughts'



"Alla prova del nove, letteralmente del nove, gli Spoon mostrano di non conoscere stanchezza"

La nostra recensione




2. Desperate Journalist: 'Grow Up'



"Dopo un superlativo esordio un secondo album che riesce, addirittura, a fare meglio"

La nostra recensione




3. Temples: 'Volcano'



"Si è perso un po’ in termini di personalità, ma c’è un bel contrappeso in quanto a minuzia e finitura"

La nostra recensione




4. Hater: ‘You Tried’



"Una buonissima attitudine guitar-pop, ruvida il giusto, tra DIY, post-punk dal ritmo basso, spirito anni '80, malinconie e rimandi più o meno velati ai Pretenders"




5. Idles: ‘Brutalism’



"Dopo la prima traccia, viene già la voglia matta di capire quanto devastanti possano essere dal vivo questi cinque ragazzi di Bristol."




Le altre Top 5 del 2017

- Gennaio
- Febbraio

Pubblicità

NEWS.-

DISCHI.-


CONCERTI.-

Facebook