Introducing: King No-One
19-3-2017

(RC) Vengono dallo Yorkshire, si chiamano King No-One e sono un quartetto decisamente interessante formato da Zach Lount, che guida la band con il suo ciuffo sbarazzino e ribelle, Joe Martin alla chitarra, Alex Townsley al basso e James Basile alla batteria. Sono insieme dal 2012 e si sono fatti le ossa suonando un po' ovunque.

Il primo capitolo musicale della loro storia è datato dicembre 2014, con l'EP 'Millennium', trascinato dal brano omonimo che ha avuto i suoi bei passaggi in casa BBC. Un corpo chitarristico importante e imponente e l'eco dei Radiohead che ci gira per la testa, sopratutto nei ritmi bassi, avvolgenti e struggenti di 'Interlude' la traccia finale dell'EP. Poi in successione, nel 2015, sono l'incalzante 'Foreign Tongue', mentre 'Philosophical' è più morbida e non lavora al colpo diretto a differenza di 'Gold' che si muove sui loro territori più conosciuti.

Sempre del 2015 è il brano 'Constellations' che ha un riff chitarristico bello pimpante, lavora bene sugli stacchi e ha un ritornello che sa il fatto suo. I brani nuovi nel 2016 sono 'Stay Close' che abbandona la vena Radiohead per spostarsi verso la strada già intrapresa con il precedente brano. Un piglio quasi funk, grande lavoro al basso e alla batteria e il super ritornello pop e alla batteria: Foals o Raptures come fari guida. 'Say My Name' è più piaciona. Paiono degli Embrace alla moviola in versione r&b (non chiedetemi come mi è uscita sta cosa!), salvo poi sorprenderci con una chitarra acidissima.

Nel frattempo arrivano altri proiettili sparati dalla band, Il primo è 'Halo', altro gioiellino pop che segue le orme già precedentemente tracciate con un bel ritornello in cui il rumore delle chitarre si alza. Poi a fine 2016 ecco 'Alcatraz' con i suoi synth corposi e il lavoro sul ritmo che incrocia un ritornello delizioso. Il 2017 si apre con un brano dal titolo minaccioso, ovvero 'Antichrist', pezzo sicuramente più oscuro e cadenzato rispetto al predecessore, eppure assolutamente affascinante. Un gruppo che sta trovando la sua strada. Bene così.




Pubblicità

NEWS.-

DISCHI.-


CONCERTI.-

Facebook