DISCHI.-

Maccabees: 'Marks To Prove It'

Voto: 8/10 "I Maccabees non mancano mai di stupire e deliziare, di consolidarsi mettendosi in discussione, trovando in questo modo sempre maggiore consistenza"

Foals: 'What Went Down'

Voto: 9/10 "Uno dei dischi più attesi e riusciti di quest’anno, sarà difficile ripetersi a questi livelli"

Major Lazer: 'Peace Is The Mission'

Voto: 7/10 #INDIEBEATS "Sarà anche un disco pailettato e sudato, ma è il prodotto di un maestro del pop e rappresenta lo zenit qualitativo di quello che tira nel 2015"

Beach House: 'Depression Cherry'

Voto: 8/10 "Non dirà poi molto di nuovo sul sound di Scally e Lagrand, ma ha un fascino ed una classe tali che non è possibile resistere alle sue malinconiche suggestioni"

Ratatat: 'Magnifique'

Voto: 6/10 "La sensazione è che non ci sia stata una vera intenzione di mettersi in gioco, , cosa che di certo non lo rende 'magnifique'"

Chelsea Wolfe: 'Abyss'

Voto: 9/10 "Un album estremamente contemplativo e catartico da far decantare come i migliori vini per poter apprezzare al meglio le sue sfumature"

Frank Turner: 'Positive Songs For Negative People'

Voto: 8/10 "Colpisce a fondo l’ascoltatore sotto il profilo emotivo, in una specie di cura delle ferite della propria anima"

Mac DeMarco: 'Another One'

Voto: 7/10 "Se si vuole evitare di rimanere bloccati nell’auto-citazionsimo, d’ora in poi è obbligatorio mostrare qualcosa in più"

Leon Bridges: 'Coming Home'

Voto: 7/10 "La piacevolezza del disco è innegabile e probabilmente vi ritroverete a dedicargli più ascolti di quanto immaginereste"

Prinzhorn Dance School: 'Home Economics'

Voto: 7/10 "Bastano appena sei brani per ribadire la propria essenza spoglia e sviscerare tutto il proprio credo artistico"

Shamir: 'Ratchet'

Voto: 8/10 "Non stupitevi se nel giro di qualche mese il ragazzo finirà sulla bocca di tutti"

Wilco: 'Star Wars'

Voto: 7/10 "Un potpourri di quanto di buono fatto dalla band in questi anni, ma rivolto a un pubblico più ampio, con tutti i pro e contro del caso"

Wavves x Cloud Nothings: 'No Life For Me'

Voto: 6/10 "Pur non privo di buoni spunti, finisce per essere un lavoro modesto e poco memorabile"

Passion Pit: 'Kindred'

Voto: 6/10 "C'è il tentativo di recuperare attenzione melodica, ma ci sono anche tante carenze, soprattutto di personalità"

Mark Ronson: 'Uptown Special'

Voto: 8/10 "Prendi l’abilità di Ronson in fatto di produzione, la sua passione per il mondo Motown, uno squadrone di ospiti dall’uncino commerciale, e il successo è garantito"

Pins: 'Wild Nights'

Voto: 6/10 "Le Pins stanno cambiando pelle e 'Wild Nights' fotografa perfettamente la band nel bel mezzo di questa sua fase di transizione"

Crocodiles: 'Boys'

Voto: 6/10 "Un disco riuscito per metà, che tende a ripetersi con troppo pochi colpi di genio. La strada può essere quella giusta, ma mancano ancora un po' di chilometri"

Speedy Ortiz: 'Foil Deer'

Voto: 7/10 "Hanno saputo rafforzarsi e crescere, perfezionando il loro bagaglio tecnico e il loro songwriting"

Everything Everything: 'Get To Heaven'

Voto: 8/10 "Gli Everything Everything ci danno qualche buon motivo per considerarli una delle migliori pop band inglesi degli ultimi anni"

Chemical Brothers: 'Born In The Echoes'

Voto: 7/10 #INDIEBEATS "Un disco non perfetto, ma che conferma i Chemical Brothers come classico alla stregua delle icone del rock e del pop"

Unknown Mortal Orchestra: 'Multi-Love'

Voto: 8/10 "I ricchi e curati arrangiamenti, uniti ad una scrittura brillante e sagace, rendono 'Multi-Love' un ottimo lavoro"

Bully: 'Feels Like'

Voto: 7/10 "Un lavoro discreto, onesto, che pur non rivoluzionando nulla evita di adagiarsi sugli importanti influssi che ne hanno in modo percepibile favorito la creazione"

Sun Kil Moon: 'Universal Themes'

Voto: 7/10 "Fortunatamente però Kozelek è Kozelek, e anche nel suo disco più bolso e stanco ti ci infila quei due capolavori e mezzo capaci di salvare la situazione"

Tame Impala: 'Currents'

Voto: 9/10 "Una nuova materia e un personalissimo concetto di psichedelia cosmica dà vita a quello che è definibile solamente come il disco perfetto"

Four Tet: 'Morning/Evening'

Voto: 8/10 #INDIEBEATS "Un viaggio forse un po’ naïve ma raffinatissimo, che è molto più di un divertissement"

Wolf Alice: 'My Love Is Cool'

Voto: 8/10 "'My Love Is Cool' è un evergreen inaspettato, da ascoltare tutto l'anno"

Algiers: 'Algiers'

Voto: 8/10 "Un esordio assolutamente ambizioso, dove gli Algiers non vivono di sola nostalgia ma incanalano le loro illuminate visioni verso il futuro"

Soft Moon: 'Deeper'

Voto: 8/10 "Un lavoro da prendere estremamente sul serio"

Jamie XX: 'In Colour'

Voto: 7/10 #INDIEBEATS "Jamie ci lascia con un pizzico di amaro, sembra che l'autore non abbia voluto osare troppo"

Desaparecidos: 'Payola'

Voto: 7/10 "Oberst è riuscito a confezionare un altro piccolo successo alla sua già succosa discografia"

Pubblicità

NEWS.-

DISCHI.-

Tutti i dischi

CONCERTI.-

Facebook