DISCHI.-

Jay Som: 'Everybody Works'

Voto: 8/10 "Avevamo bisogno di questo album, avevamo bisogno di tuffarci in questa purezza"

Ride: 'Weather Diaries'

Voto: 6/10 "Queste canzoni spesso risultano un piacevole guscio vuoto, si limitano giusto a scalfire la superficie della nostra emozione"

Phoenix: 'Ti Amo'

Voto: 8/10 "E' e vuole essere un divertissement, ma l’alta qualità pop delle sue canzoni non può che farcelo promuovere a pieni voti"

Beth Ditto: 'Fake Sugar'

Voto: 7/10 "Un disco piacevole, capace di mescolare suoni e colori in modo piuttosto accattivante"

L'ITALIANO DEL MESE: Clustersun, 'Surfacing To Breathe'

Voto: 8/10 "L’opera imponente di una band in crescita ed in piena coscienza dei propri mezzi"

Pond: 'The Weather'

Voto: 8/10 "Un ottimo lavoro, dove suoni, effetti, costruzioni e strutture vengono scoperti ad ogni nuovo ascolto"

Pumarosa: 'The Witch'

Voto: 8/10 "Qualcuno potrà piacervi di meno, ma vi risulterà difficile dire che i pezzi di 'The Witch' non funzionino"

Moon Duo: 'Occult Architecture Vol. 2'

Voto: 7/10 "E' nettissima la sensazione che se il tutto fosse uscito in un unico doppio album avremmo gridato al miracolo"

Current Swell: 'When To Talk And When To Listen'

Voto: 6/10 "Sicuramente un lavoro gradevole all’ascolto, ma purtroppo non dimostra grossi progressi"

Charlatans: 'Different Days'

Voto: 7/10 "Un disco che non cerca tanto il singolo ma che si muove piacevolmente sulla lunga distanza"

Beach Fossils: 'Somersault'

Voto: 8/10 "C’è la voglia di andare avanti, di proseguire un cammino, di mantenere la propria musica interessante"

Will Stratton: 'Rosewood Almanac'

Voto: 7/10 "Vince con la grazia dei suoi pezzi, debitori dei maestri ma dotati di forza interiore e personalità per non sfigurare nel confronto"

Hoops: 'Routines'

Voto: 7/10 "E' un bel disco pop quello degli Hoops. Studiato e ben calibrato per entrare presto in circolo"

New Pornographers: 'Witheout Conditions'

Voto: 8/10 "Signori: questo è, al momento, uno dei migliori esercizi di power-pop in circolazione"

Her's: 'Songs Of Her's'

Voto: 7/10 "Un menù di tutto rispetto: sicuramente non originale, ma decisamente saporito"

Idles: 'Brutalism'

Voto: 8/10 "Un 'Fight Club' in versione musicale, con Joe Talbot nelle vesti di Edward Norton a lanciare invettive atroci in rima baciata"

!!!: 'Shake The Shudder'

Voto: 8/10 "Sfidiamo chiunque a mettere insieme tra loro elementi così eterogenei realizzando un risultato così catchy"

Fazerdaze: 'Morningside'

Voto: 6/10 "Tutto molto lineare in questo disco, che si muove su coordinate chiare, con pochi ingredienti subito messi in campo"

Wavves: 'You're Welcome'

Voto: 6/10 "A livello di sound non aggiungono nulla che possa essere sufficiente a elevare il loro valore"

Thurston Moore: 'Rock 'n' Roll Consciousness'

Voto: 6/10 "Se si vorrà ancora perseguire il ricordo sarà sempre un triste inganno emotivo, per lui e per chi lo ascolta"

Mark Lanegan Band: 'Gargoyle'

Voto: 8/10 "Un lavoro coesissimo, che trova il trait d’union dei suoi frammenti nell’inconfondibile voce di Mark"

Mac DeMarco: ’This Old Dog’

Voto: 8/10 "Non era scontato che la musica di Mac potesse acquistare la profondità che dimostra in questo disco"

L'ITALIANO DEL MESE: Tante Anna, 'TA'

Voto: 7/10 "Non scendono a compromessi, e testimoniano il loro amore per un genere e un modo di fare musica"

White: 'One Night Stand Forever'

Voto: 7/10 "Volutamente ruffiano, poco originale, fin troppo appiccicoso, ma perfettamente studiato e ricercato in ogni sua parte"

British Sea Power: 'Let The Dancers Inherit The Party'

Voto: 7/10 "Conferma la loro cifra compositiva con un marcato tocco melodico che caratterizza gran parte dei brani"

Father John Misty: 'Pure Comedy'

Voto: 6/10 "Lungo tutta la sua durata il disco è troppo ridondante per potersi definire 'completo' come il predecessore"

Afghan Whigs: ‘In Spades’

Voto: 8/10 "Fa salire notevolmente le quotazioni degli Afghan Whigs 2.0 e rappresenta un punto più solido da cui ripartire"

Remo Drive: 'Greatest Hits'

Voto: 7/10 "Che titolo spaccone, per un disco d'esordio poi. Eppure questo scherzo glielo potremmo far passare liscio"

BNQT: 'Volume 1'

Voto: 5/10 "Disco da dimenticatoio immediato, buono per qualche viaggio in macchina"

Wilsen: 'I Go Missing In My Sleep'

Voto: 8/10 "Le melodie sono talmente chiare e limpide in ogni brano che l'empatia con l'ascoltatore è immediata e durevole"

Pubblicità

NEWS.-

DISCHI.-


CONCERTI.-

Facebook