DISCHI.-

PUP: 'The Dream Is Over'

Voto: 8/10 "Se cercavate un disco da ascoltare a ripetizione per divertirvi sempre di più evitando la ricrescita di adolescenziali brufoli"

L'ITALIANO DEL MESE: Mai Stato Altrove, 'Hip Hop'

Voto: 7/10 "Una proposta che non si affanna a rincorrere alcun filone, semplicemente interessante"

Told Slant: 'Going By'

Voto: 7/10 "Un album che riesce a farsi apprezzare spontaneamente, senza chiedere il permesso"

65daysofstatic: 'No Man's Sky: Music For An Infinite Universe'

Voto: 9/10 "Una vera gemma nella sua meravigliosa complessità, che si piazza tra i migliori dischi post-rock dell'anno"

Lapsley: 'Long Way Home'

Voto: 6/10 "Il rischio è che la giovane Holly abbia già raggiunto il suo meglio nella spontaneità dei primi singoli"

Moose Blood: 'Blush'

Voto: 7/10 "E' ovvio che l' innovazione compositiva è prossima allo zero, ma il cuore lo fanno battere a dovere"

Dinosaur Jr.: 'Give A Glimpse Of What Yer Not'

Voto: 5/10 "La loro proposta non è mai sembrata tanto debole e di poche pretese"

Pinegrove: 'Cardinal'

Voto: 8/10 "Sanno toccare le corde dell'emozione quanto basta perché questo disco rimanga nel cuore per tutto il 2016"

Red Sleeping Beauty: 'Kristina'

Voto: 8/10 "Un disco perfettamente riuscito, in cui la classe nordica in ambito di pop incontra ed accentua anche una sottile venatura malinconica"

Parquet Courts: 'Human Performance'

Voto: 8/10 "I brani sono squisiti ed entusiasmanti, ciascuno con una propria ragione d'esistere"

Shura: 'Nothing's Real'

Voto: 8/10 "Un disco genuino e omogeneo, all’altezza delle aspettative createsi in questi due anni"

Blood Orange: 'Freetown Sound'

Voto: 8/10 "Il miglior album di Blood Orange, nonché una delle opere pop più interessanti dell’anno"

Let's Eat Grandma: 'I, Gemini'

Voto: 8/10 "Due ragazze che, appena diciassettenni, hanno scritto, composto e interpretato il disco più originale del 2016"

LNZNDRF: 'LNZNDRF'

Voto: 7/10 "Un lavoro che nasce dalle sessioni musicali di tre amici, ma che a posteriori sarebbe stato un peccato non fosse uscito"

Yak: 'Alas Salvation'

Voto: 7/10 "Il punto di forza sarà proprio il live, in cui si dice i tre inglesini spacchino letteralmente tutto"

Drowners: 'On Desire'

Voto: 5/10 "Qualche buona intuizione e una spiccata tendenza all'anthem, ma è ancora troppo poco per giocarsela con i pesi massimi del genere"

Martha: 'Blisters In The Pit Of My Heart'

Voto: 7/10 "Pollice su per un disco che dimostra esattamente cosa voglia dire fare del vero, sincero ed emozionante pop-punk"

Cat's Eyes: 'Treasure House'

Voto: 8/10 "Ipnosi pura! Questo viene da esclamare sin dal primo ascolto di 'Treasure House'"

L'ITALIANO DEL MESE: Afterhours, 'Folfiri o Folfox'

Voto: 9/10 "Un doppio disco ipnotico ed emozionante, un viaggio dantesco fuori dal tunnel del dolore"

Catfish And The Bottlemen: 'The Ride'

Voto: 5/10 "Non completamente riuscito, rischia invece di rovinare quel che c’era di buono due anni fa"

Adam Green: 'Aladdin' OST

Voto: 6/10 "E' bene ricordare che questa è la colonna sonora di un film davvero strambo"

Villagers: 'Where Have You Been All My Life?'

Voto: 6/10 "‘Where Have You Been All My Life’ è un disco senza arte né parte ma ad ogni modo apprezzabile"

Whitney: 'Light Upon The Lake'

Voto: 8/10 "I Whitney ci hanno appena regalato il disco che accompagnerà la nostra estate"

Artisti vari: 'Day Of The Dead'

Voto: 8/10 "Un ascolto sicuramente dispersivo, ma così pieno di amore, cura e talento che è impossibile uscirne indifferenti"

Suuns: 'Hold/Still'

Voto: 8/10 "Un ottimo disco di rock futuristico incentrato su una inedita visione dell'elettronica"

We Are Scientists: 'Helter Seltzer'

Voto: 6/10 "Il problema di 'Helter Seltzer’ è la difficoltà a creare brani che rimangano impressi dopo l’ascolto"

Car Seat Headrest: 'Teens Of Denial'

Voto: 9/10 "In ogni singola traccia emergono particolari geniali in ogni dove, non solo nella struttura della canzone ma anche negli arrangiamenti"

Augustines: 'This Is Your Life'

Voto: 7/10 "Fanno una scelta di campo gli Augustines, in modo consapevole e senza snaturare la loro essenza"

Red Hot Chili Peppers: 'The Getaway'

Voto: 6/10 "Chi non li amava non inizierà di certo a farlo ora, chi li amava lo farà ancora"

Oscar: 'Cut And Paste'

Voto: 7/10 "Un buon punto di partenza per un artista il cui talento è innegabile e i cui margini di miglioramento sembrano molto ampi"

Pubblicità

NEWS.-

DISCHI.-


CONCERTI.-

Facebook