Girl Ray: 'Earl Grey' (2017)
Moshi Moshi

Voto: 8/10

Girl Ray: 'Earl Grey' (2017)

"Poppy Hankin e compagne hanno un'alchimia perfetta e magica, che trasforma ogni brano in un gioiello melodico"

di Riccardo Cavrioli

Segni particolari: giovanissime (19 anni) le tre ragazze che compongono questo terzetto, nato fra i banchi di scuola e finito sotto contratto con la Moshi Moshi, che ne ha visto l'altissimo potenziale.

Ingredienti: dovessimo trovare l'aggettivo esatto per descrivere questo disco, potremmo usare la parole 'poetico'. Si respira una toccante ed emozionante aria retrò nei solchi di questo album, che ci porta tanto a in jangle pop languido e malinconico che rimanda agli anni '80, così come negli anni '70 quanto nei '50, con morbide ballate dai toni bassi, quasi dal gusto lo-fi e spartano, ma che, proprio per questi arrangiamenti sempre molto semplici, riesce ad arrivare dritto al nostro cuore.



Densità di qualità: sensibilità ed eleganza, formale ma anche capace di far breccia nel profondo, senza limitarsi alla superficie, ecco cosa rende 'Earl Grey' un disco speciale e prezioso, perché vero, sincero e di quelli che ti fanno venire la palle d'oca. La partenza Motown, fatta di basso in evidenza, morbido funk-soul e voci leggere eppure curatissime, di 'Just Like That' è il biglietto da visita migliore che potremmo avere e da li la strada è tutta in discesa. Le carezze di 'Stupid Things', tra Carole King e dei Belle & Sebastian in stato di grazia, sono una delle pietre miliari del disco, ma è quando l'album si ammanta anche di popedelia che ci lascia a bocca aperta, con la 'Barrettiana' prima parte di 'A Few Months' (che poi cambia completamente mood e diventa uno stilosissimo funky) o l'ambiziosa 'Earl Grey (Stuck In A Groove)' (13 minuti!) che ci trasporta lungo un vero e proprio percorso sonoro in cui i nostri stato d'animo continueranno a cambiare. Poppy Hankin e compagne hanno un'alchimia perfetta e magica, che trasforma ogni brano in un gioiello melodico, brillante di luce propria e chiaramente personale nonostante i rimandi al passato, che però sono filtrati attraverso una personalità fortissima, che stupisce anche alla luce dell'età. Un disco senza tempo che rapisce e affascina e sa far battere il cuore a un ritmo nuovo: come il primo bacio.


Pubblicità

NEWS.-

DISCHI.-


CONCERTI.-

Facebook