QTY: 'QTY' (2017)
Dirty Hit

Voto: 7/10

QTY: 'QTY' (2017)

"Il suono della East-Coast, in questo finale di anno, si arricchisce di nuovi validi interpreti"

di Sergio Appiani

Segni particolari: i QTY sono Dan Lardner (voce principale e chitarra) e Alex Niemetz (anche lei canta ed è la tosta chitarrista). I due, cresciuti nella Chinatown di Manhattan, si conoscono da anni, da quando ancora ragazzini condividevano l'amore per Bowie, Silver Jews e Royal Trux. La loro prima esperienza, con i Grand Rapids, termina nel 2013 con lo scioglimento della band. Riescono, tramite un amico, a conoscere Jamie Oborne, proprietario dell'etichetta britannica Dirty Hit (che ha tra le sue fila band come 1975 eWolf Alice), gli inviano qualche demo e ricevono la chiamata per raggiungere Londra a registrare il loro disco. Questo album d'esordio è prodotto da Bernard Butler, che i più nostalgici ricorderanno come il geniale chitarrista dei primi Suede, ma, è bene ricordarlo, è anche colui che produsse e lanciò i Libertines.

Ingredienti: per descrivere il prodotto di questa band si scomodano grandi nomi della scena alternativa newyorkese, da Lou Reed agli Strokes. I testi raccontano di semplici fatti quotidiani, di esistenze travagliate, di sacrifici di persone che Dan e Alex incontrano casualmente al bar o mentre fanno la spesa in un supermercato. "Everything is true shit", dichiara tranquillamente Dan.



Densità di qualità: New York è una città scomoda, in un certo senso: devi avere qualcosa di speciale da proporre per non finire bruciato o, peggio, neppure notato. I QTY hanno i riflettori puntati addosso ed è già uno stimolante inizio. Questi dieci pezzi in poco più di mezz'ora si fanno piacevolmente ascoltare, e la produzione di Butler é impeccabile: suoni puliti e giusto spazio alle chitarre, con i solo di Alex ben congegnati e sempre 'garbati' (concedeteci il termine). Un buon esordio, forse il paragone con gli Strokes ed i Velvet per ora sembra eccessivo ma il suono della East-Coast, in questo finale di anno, si arricchisce di nuovi validi interpreti.


Pubblicità

NEWS.-

DISCHI.-


CONCERTI.-

Facebook