Sheer Mag: 'Need To Feel Your Love' (2017)
Wilsun RC

Voto: 6/10

Sheer Mag: 'Need To Feel Your Love' (2017)

"Un gradevole e schizofrenico juke-box, che manca della componente più fondamentale per una rock band: la personalità"

di Cristiano Gruppi

Segni particolari: esordio per questo quintetto di Philadelphia, che all'attivo aveva tre EP (numerati 'I', 'II' e 'III'). Lo compongono Tina Halladay (voce), Matt Palmer (chitarra, tastiere), Kyle Seely (chitarra, cori), Hart Seely (basso) e Cameron Wisch (batteria).

Ingredienti: “Una gang di punk con un amore non così segreto per il classic rock degli anni ‘70”: così si definisce la stessa band, che degli anni '70 sembra voler fagocitare proprio tutto, dall'hard-rock degli AC/DC all'R&B Motown dei Jackson 5. Quello che pare proprio non trovarsi neanche con il lanternino è per l’appunto il punk.



Densità di qualità: non sappiamo se sia il momento difficile che attraversa l'indie-rock che abbia portato quasi tutte le webzine musicali internazionali a sopravvalutare questo disco, o se il momento dell'indie-rock sia difficile proprio perché vengono scelti album come questo a rappresentarlo. Gli Sheer Mag sono simpatici e anche divertenti, ma non hanno nulla che possa essere ricordato più di cinque minuti. Il loro revival è scolastico e transumante (hard-rock e bubblegum-pop non si amalgamano mai ma rimangono due entità distinte), e la voce della frontwoman, che ricorda una Beth Ditto che ha aspirato una quantità eccessiva di elio, è l'unico aspetto caratterizzante di questa proposta. Una volta i gruppi emergevano perché avevano un suono, anche se in gran parte derivativo, comunque peculiare (Strokes, Libertines). Quello che dovrebbe essere "il suono degli Sheer Mag" è completamente irrintracciabile. 'Need To Feel Your Love' è un juke-box, un gradevole e schizofrenico juke-box, e come tale manca della componente più fondamentale per una rock band: la personalità.


Pubblicità

NEWS.-

DISCHI.-


CONCERTI.-

Facebook