Festivalnews: Best Kept Secret, 6music, BBK Bilbao, Rock Werchter, Green Man, The Great Escape

Uno dei festival con la migliore line-up dell’estate, almeno a personale giudizio, è il Best Kept Secret, che si svilupperà tra il 31 maggio e il 2 giugno a Hilvarenbeek, in Olanda, non molto lontano da Tilbug e non lontanissimo da Anversa e Rotterdam. In line-up ci sono, tra gli altri, Bon Iver, Kraftwerk, Charlotte Gainsbourg, Interpol, Kurt Vile, Mac DeMarco, Raconteurs, Spiritualized, Stereolab, Big Thief, Fat White Family, John Grant, Primal Scream, Shame, Stephen Malkmus, Toro Y Moi, Wooden Shijps, Christine And The Queens, Cigarettes After Sex, Guided By Voices, Sophie, Aldous Harding, Julia Holter, Julien Baker, Phosphorescent, Beths, Ex Hex, Hop Along, Lucy Dacus, Priests, Ron Gallo, Snail Mail e Viagra Boys. Gli abbonamenti non costano neanche tantissimo per tutto questo po’ po’ di roba, 175 euro.


Sembra essere di alto livello anche il festival organizzato da 6 Music, la webradio ‘alternative’ della BBC. A fine mese a Liverpool, tra il 29 e il 31 marzo, suoneranno anche The Good The Bad And The Queen, Anna Calvi, Jon Hopkins, Hot Chip, Charlotte Gainsbourg, Ex:Re, Bill-Ryder Jones, Bodega, Gang Of Four, Idles, 2manydjs, Coral, Julia Jacklin, Julian Cope, Clinic e Villagers. Non ci sono abbonamenti, ma ingressi singoli a seconda della location, con una lista completa delle possibilità qui.


Liam Gallagher e The Good The Bad And The Queen comandano le nuove aggiunte per il Bilbao BBK Live, dall’11 al 13 luglio nella città basca. Sui palchi del festival spagnolo anche Thom Yorke, Strokes, John Grant, Suede, Idles, Voidz, Weezer, Hot Chip, Cut Copy, Shame, Viagra Boys, Slaves, Sleaford Mods e tanti altri. Abbonamenti attualmente a 145 euro.


Con l’addizione di un’ulteriore trentina di artisti, si chiude definitivamente il cartellone di Rock Werchter, dal 27 al 30 giugno a Werchter (Belgio). Richard Ashcroft, Greta Van Fleet, Robyn, Twilight Sad, Bear’s Den, Beirut, Strand Of Oaks, Sports Team e Rosalìa raggiungono Pink, Bastille, Elbow, Charlotte Gainsbourg, Ólafur Arnalds, Tool, Cure, Bring Me The Horizon, Kylie, Years & Years, Weezer, Janelle Monáe, The 1975, Robyn, Jungle, Khruangbin, Nothing But Thieves, Kurt Vile & The Violators, Twilight Sad, Whispering Sons, SWMRS, Sea Girls, Mumford & Sons, Florence + The Machine, The Good, The Bad & The Queen, Two Door Cinema Club, Miles Kane, Aurora, All Them Witches, Slow Readers Club, Muse, Balthazar, New Order, Underworld, Mac DeMarco, Tamino, RY X, Yungblud e Lewis Capaldi. Per la kermesse fiamminga gli abbonamenti ai 4 giorni costano 243 euro.


Eels, Yo La Tengo, Growlers, White Fence, Bill Ryder-Jones, Marika Hackman, Liminanas, Hand Habits, Yak e Beths sono tra i nuovi arrivi al Green Man Festival, dal 15 al 18 agosto a Brecon Beacons, in Galles. Si sommano a Four Tet, Father John Misty, Idles, Sharon Van Etten, Broken Social Scene, Car Seat Headrest, Stereolab, Khruangbin, Whitney, Big Thief, Avi Buffalo, Bodega, Tamino, Malena Zavala, Aldous Harding e Julia Jacklin. Gli abbonamenti costano 189 sterline.


Storicamente ricchissimo di band esordienti, l’edizione 2019 del The Great Escape di Brighton (9-11 maggio) vi ha aggiunto anche qualche headliner un po’ più celebre, come Frank Carter & The Rattlesnakes, Anna Calvi, Tourist, Amazons, Confidence Man, Du Blonde, Our Girl e Mini Mansions si congiungono a un sacco di altri, tra cui Lewis Capaldi, Fontaines DC, Indoor Pets, Pip Blom, Easy Life, Finn Andrews, Priests, Sports Team, Beths, Whispering Sons, Viagra Boys, Yves Tumor, Mykki Blanco, Nude Party, Chai e i ‘nostri’ Be Forest, Any Other e Giungla. Per tutto ciò il prezzo è decisamente a buon mercato, 70 sterline.