Festivalnews: La Route du Rock, FIB Benicassim, Primavera Sound, Electric Castle, Sziget

Arrivati oggi altri 13 nomi nella line-up de La Route du Rock, dal 16 al 19 agosto a St. Malo (Francia). Tra gli altri, ci sono Black Angels, Ellen Allien, King Tuff, Josh T. Pearson, Föllakzoid, Marlon Williams, Ezra FurmanCut Worms. Si aggiungono a Phoenix, Grizzly Bear, Nils Frahm, Charlotte Gainsbourg, Brian Jonestown Massacre, Jungle, Limiñanas, Shame, Ariel Pink, Lemon Twigs, John Maus, Superorganism e Protomartyr. Abbonamenti a 108 euro, 46.50 euro le singole giornate.


Recenti aggiunte anche al FIB di Benicassim (Spagna): Horrors, King Khan & The Shrines, Liam Gallagher, Pet Shop Boys, Travis Scott, Justice, Eric Prydz e Two Door Cinema Club vanno a sommarsi a Killers, Liam Gallagher, Travis Scott, Pet Shop Boys, Justice, Two Door Cinema Club, Bastille, Madness, Vaccines, Kooks, Catfish & The Bottlemen, Belle And Sebastian, Wolf Alice, Sleaford Mods, Parquet Courts, Everything Everything, Nothing But Thieves, Magic Gang, Juanita Stein, Tune-Yards, Charlatans, Metronomy, Anna Calvi, Pale Waves e Caroline Rose. Abbonamenti attualmente a 155 euro (camping compreso nel prezzo). Singole giornate a 50 euro, a eccezione di venerdì che costa 60 euro.


Sempre a proposito di festival spagnoli, aggiornamenti anche per il Primavera Sound di Barcellona che ormai è vicinissimo (30 maggio – 2 giugno): innanzitutto, ci sono gli orari delle esibizioni, che si possono trovare qui. Quindi la mappa aggiornata della location, che si può vedere qui. La line-up è troppo ampia per essere copia-incollata, ma la potete leggere qui.


Se voleste visitare la Transilvania e allo stesso tempo assistere anche a qualche buon concerto, l’Electric Castle (dal 18 al 22 luglio ai piedi del Banffy Castle a Cluj) potrebbe essere quello che fa per voi. In line-up ci sono London Grammar, Jessie J, Richie Hawtin, Mura Masa, Icona Pop, Bloody Beetroots, Damian Marley, Wolf Alice, Netsky, St. Germain, Nothing But Thieves, Kensington, Digitalism, Horrors, Valentino Khan, Quantic, JP Cooper, Nastia, Dubioza Kolektiv e tanti altri. Abbonamenti a 118 euro, 140 euro se si vuole aggiungere il campeggio. Singole giornate da 32 a 41 euro.


Ci saranno molte band italiane allo Sziget Festival di Budapest (Ungheria, dall’8 al 15 agosto): soprattutto al Lightstage, su cui si esibiranno Galeffi, Gomma, Gio Evan, Joan Thiele , LIM, Giungla, Espana Circo Este, Siberia, The Pier, Andead. Willie Peyote e Motta suoneranno invece sullo Europe Stage. In cartellone anche Kendrick Lamar, Lykke Li, Gorillaz, Cigarettes After Sex, Seasick Steve, WhoMadeWho, Unknown Mortal Orchestra, Parov Stelar, Kooks, Asaf Avidan, Shame, Joe Goddard, Mumford And Sons, Bastille, Fink, Everything Everything, Dua Lipa, Liam Gallagher, Wolf Alice, King Gizzard & The Lizard Wizard, Slaves, Shawn Mendes, MØ, Nick Murphy, Little Dragon, La Femme, Arctic Monkeys, War On Drugs, Blossoms, Gogol Bordello, Børns, Nothing But Thieves. Abbonamento 7 giorni 310 euro (pagabili anche a rate), quello per tre giorni a scelta (ma devono essere in fila) 199 euro, biglietti per singole giornate 75 euro.