Le news del weekend: Alison Mosshart, Mountain Goats, Masterpiece Machine, Leon Bridges, Pearl Jam


Dopo tre album con i Discount, cinque con i Kills e altri tre con i Dead Weather, Alison Mosshart ha diffuso il suo primo singolo solista. Si intitola ‘Rise‘ e, a detta della stessa musicista americana, è una canzone che aveva cominciato a scrivere nel 2013 per poi essere terminata recentemente insieme al produttore Lawrence Rothman. Non è chiaro se il brano possa essere preludio a un album in autonomia, Pitchfork comunque sostiene che la Mosshart sia attualmente al lavoro con James Hince per un nuovo LP dei Kills.


Un ritorno alle origini per John Darnielle, che sotto il moniker Mountain Goats ha pubblicato un album a sorpresa per ora esclusivamente su Bandcamp. Si tratta di inediti registrati con un radioregistratore, come accadeva per i primi lavori del cantautore negli anni ’90. Il disco, intitolato ‘Songs For Pierre Chuvin‘, è già disponibile in digitale anche sul sito della Merge Records, uscirà venerdì prossimo 17 aprile sulle altre piattaforme streaming e poi il 19 giugno in un’edizione limitata di 1000 musicassette. Come suggerisce il titolo, è ispirato a un saggio di Chauvin, ‘A Chronicle of the Last Pagans‘, che verte sull’epoca in cui il cristianesimo finì per divenire la religione ufficiale dell’impero romano.


Sono sempre i due Fucked Up Mike Haliechuk e Jonah Falco, che hanno recentemente fondato i Jade Hairpins, i motori di un altro progetto parallelo, denominato Masterpiece Machine. Con loro c’è Riley Gale, vocalist dei Power Trip, e tutti insieme pubblicheranno venerdì prossimo il loro primo EP. Da esso è tratto ‘Rotting Fruit‘, primo estratto che, secondo la press-release, include “La batteria dei Ministry mischiata con flash dei Nine Inch Nails, massicci riff rock, elettronica cinematica e vocals influenzati dal post-hardcore“.


Nuovo inedito anche per Leon Bridges, che questa volta ha collaborato con John Mayer per un brano intitolato ‘Inside Friend‘, una ballata retro-soul che parla di un appuntamento casalingo con una ragazza con relative romantiche effusioni. Il pezzo era stato già scritto qualche tempo fa, ma i due hanno finito di lavorarlo in questi giorni proprio perché molto affine all’attuale e diffuso stato di lockdown.


E’ stato rinviato all’estate 2021 il tour mondiale dei Pearl Jam. Viene dunque cancellato il concerto che la band di Seattle doveva tenere il 5 luglio all’Autodromo di Imola, peraltro insieme ai Pixies. Live Nation assicura che “il team sta lavorando con i propri partner per riprogrammare le date e pubblicare il nuovo calendario il prima possibile” e che “lo show italiano sarà a luglio“. I biglietti già acquistati rimarranno validi per la nuova data.


Lascia un commento


Indie-Rock.it è un blog personale ideato e redatto da Cristiano Gruppi.
È stato fondato a dicembre 2005 e 'ricondizionato' a febbraio 2018.
Intende trattare esclusivamente di rock alternativo internazionale.
NON si occupa, dunque, di artisti italiani.