Le news del weekend: Idles, Thom Yorke, Datsuns, Ben Howard, Mogwai


Si allunga l’attesa per rivedere gli Idles dal vivo in Italia: il loro concerto, originariamente previsto per il prossimo 3 giugno, è stato rinviato di 9 mesi esatti, dunque a giovedì 3 marzo 2022. Invariata la location, il Fabrique di Milano, e invariato il prezzo dei biglietti: 34,50 euro con diritti e commissioni incluse. Quelli già acquistati, ovviamente, rimangono validi per la nuova data.


Definitivamente annullato, invece, lo show che Thom Yorke doveva tenere a Milano già a luglio 2020, e in un primo tempo rimandato a luglio 2021. Questa la nota che ne sancisce la cancellazione: “La tappa italiana di Thom Yoke prevista originariamente il 9 luglio 2020 al Milano Summer Festival e poi riprogrammata l’8 luglio 2021 al Lorenzini District è stata cancellata. Il tour 2021 è stato cancellato anche in Europa e Gran Bretagna. Il rimborso dei biglietti potrà essere richiesto dal 26 febbraio al 15 luglio 2021.


Mancava dal lontano 2014 una nuova canzone dei Datsuns. La vacanza è stata colmata venerdì, con la diffusione di non uno, bensì due inediti: ‘Brain To Brain‘, primo estratto dal loro nuovo album, e ‘Waking Up Slow‘, B-side del singolo che invece non figurerà nell’LP. ‘Eye To Eye‘, questo il titolo del disco, arriverà il 28 maggio via Hellsquad Records. Quello che sarà il sesto LP in carriera della rockband neozelandese sarà composto da una scaletta di 11 tracce, la cui lavorazione è avvenuta in un lasso di tempo piuttosto ampio, tra il 2016 e il 2020.



Anche Ben Howard ha condiviso due nuove canzoni dal suo imminente LP, già annunciato da diverse settimane. ‘Far Out‘ e ‘Follies Fixture‘ faranno entrambe parte della scaletta di ‘Collections From The Whiteout‘, che verrà pubblicato il 26 marzo, e da cui erano già state rese di pubblico dominio altre due tracce, ‘What A Day‘ e ‘Crowhurst’s Meme‘.



Non siamo soliti dare conto delle classifiche di vendita, ma facciamo un’eccezione per i Mogwai, che hanno raggiunto per la prima volta in carriera il picco della UK Album Chart con il loro recentissimo ‘As The Love Continues‘. Il quartetto scozzese ha battuto di appena 2900 copie un rapper di nome Ghetts, e ha così commentato l’impresa: “Siamo incredibilmente felici di avere l’album numero uno nel Regno Unito (…) È qualcosa che ci stupisce. Siamo presi alla sprovvista dal supporto, dalla gentilezza e dalla generosità di tutti (…) Non abbiamo certo fondato la band o l’etichetta per entrare nelle chart. Nessuno di noi ha mai immaginato che né la band né l’etichetta fossero in una posizione in cui avere un disco numero uno sarebbe stata una possibilità.


Lascia un commento


Indie-Rock.it è un blog personale ideato e redatto da Cristiano Gruppi.
È stato fondato a dicembre 2005 e 'ricondizionato' a febbraio 2018.
Intende trattare esclusivamente di rock alternativo internazionale.
NON si occupa, dunque, di artisti italiani.