Le news di ieri: Gruff Rhys, Fratellis, Teenage Fanclub, Gengahr, Fontaines D.C.


Il vulcano che vedete qui sopra è l’immagine di copertina del nuovo album solista di Gruff Rhys. Si intitola ‘Seeking New Gods‘ e uscirà il 21 maggio per Rough Trade. Prodotto da Mario C (collaboratore dei Beastie Boys) è per l’appunto un concept sul Monte Paektu (che si trova in estremo oriente) e sulla longevità delle montagne in genere: “Credo che il disco in fondo rifletta sulla memoria e sul passare del tempo”, spiega il frontman dei Super Furry Animals. Il suo primo estratto è un brano intitolato ‘Loan Your Loneliness‘.


Dopo una serie di rinvii, dovrebbe finalmente vedere la luce il disco nuovo dei Fratellis: ‘Half Drunk Under A Full Moon‘ uscirà il 2 aprile per Cooking Vinyl. La nota stampa che lo introduce parla di “naturale continuazione del precedente ‘In Your Own Sweet Time’: clavicembali, ottoni giubilanti, archi vorticosi e cori di accompagnamento su percussioni in uno spirito da musical pop“, e in questa direzione si muove anche la title-track, ultimo brano ad essere condiviso in ordine di tempo dopo ‘Need A Little Love‘, ‘Action Replay‘ e ‘Six Days In June‘.


Si riduce sempre più il conto alla rovescia in vista del nuovo LP dei Teenage Fanclub, che come ormai noto si chiamerà ‘Endless Arcade‘ e giungerà via Merge il prossimo 30 aprile. Ulteriore anticipazione è una ballata byrdsiana denominata ‘The Sun Won’t Shine On Me‘, titolo piuttosto cupo che segue i già noti ‘Everything Is Falling Apart‘, ‘Home,’ e ‘I’m More Inclined‘.


C’è nuova musica anche da parte dei Gengahr: si tratta di un singolo che farà parte della colonna sonora della terza stagione di ‘American Gods‘, serie in onda su Amazon Prime Video. Il brano si intitola ‘Under The Skin‘ ed è il primo inedito da ‘Sanctuary‘, l’ultimo LP della band inglese uscito lo scorso anno.


È passato molto poco tra il primo e il secondo album dei Fontaines D.C., e potrebbe trascorrerne altrettanto per il terzo: la band irlandese ha infatti dichiarato di aver terminato il missaggio di quello che sarà il successore di ‘Dogrel‘ e ‘A Hero’s Death‘. È stato il bassista Conor Deegan a rivelarlo durante una conversazione con i fan su Reddit, aggiungendo: “Abbiamo finito la scorsa settimana, suona davvero alla grande. È divertente perché eravamo così presi dal tour quando stavamo scrivendo ‘A Hero’s Death’, che penso che abbiamo percepito solo ora il senso di ciò che quel disco è veramente“, riporta l’NME. “Ma nel caso di questo nuovo eravamo davvero ben riposati e presenti mentalmente per scriverlo, e la musica riflette davvero tutto ciò. Non vedo l’ora che esca uscire, è davvero un buon disco“.


Lascia un commento


Indie-Rock.it è un blog personale ideato e redatto da Cristiano Gruppi.
È stato fondato a dicembre 2005 e 'ricondizionato' a febbraio 2018.
Intende trattare esclusivamente di rock alternativo internazionale.
NON si occupa, dunque, di artisti italiani.