Le news di oggi: Beabadoobee, Du Blonde, Royal Blood, Azure Ray, All Points East, Victorius


Non è passato poi molto dall’album d’esordio di Beabadoobee, ‘Fake It Flowers‘, uscito lo scorso ottobre. Ciononostante la cantautrice londinese ha già pronte nuove canzoni, che andranno a comporre un EP denominato ‘Our Extended Play‘, scritto e prodotto con Matty Healy e George Daniel de The 1975. Per sapere la data di uscita precisa (sarà comunque “in estate“) e quante canzoni vi saranno incluse bisognerà attendere le prossime settimane, nel frattempo è già di pubblico dominio un estratto, un brano intitolato ‘Last Day On Earth‘, che parla “di tutte le cose che avrei fatto se avessi saputo che saremmo finiti in lockdown e che il mondo sarebbe cambiato così radicalmente“, spiega la giovane musicista inglese.


Manca poco più di una settimana al nuovo LP di Du Blonde, ‘Homecoming‘. Il quarto lavoro in carriera della cantautrice di Newcastle uscirà infatti il 2 aprile, e conterrà anche la rockeggiante (talmente tanto che si apre con un rutto) ‘Pull The Plug‘, terzo estratto, opener e “una delle mie preferite” (dice lei) del disco, che arriva dopo ‘I’m Glad That We Broke Up‘ (cantata insieme a Ezra Furman) e ‘Medicated‘ (featuring Shirley Manson dei Garbage).


Nuova canzone anche dal nuovo album dei Royal Blood: ‘Limbo‘ è un brano definito (dai suoi stessi autori) “il più ambizioso e selvaggio” dell’intero lavoro. ‘Typhoons‘ uscirà il 30 aprile via Warner e conterrà anche le altre due tracce già note, ‘Trouble’s Coming‘ e la title-track ‘Typhoons‘.


A 11 anni di distanza dall’ultimo, tornano con un nuovo LP le Azure Ray: ‘Remedy‘ uscirà l’11 giugno per Flower Moon Records. Registrato durante lo scorso anno “mantenendo il distanziamento sociale“, tratta proprio di quanto accaduto in tempi recenti: “Molti di noi hanno sperimentato il dolore, la rabbia, l’isolamento e la paura, e in quei momenti in cui non si può trovare conforto dove si era soliti, bisogna cercarlo dentro sé stessi“, affermano Maria Taylor e Orenda Fink. Contestualmente, il duo di Athens ha diffuso il primo singolo, la title-trackRemedy‘.


Beati i britannici, che potranno andare ai festival. Sembrano esserne convinti anche gli organizzatori del Victorious di Portsmouth e dell’All Points East di Londra, che oggi hanno incrementato le proprie line-up con nuove aggiunte. Il primo (27-29 agosto) ha confermato le presenze di Royal Blood, The Streets e Madness, che si sommano a una line-up molto anni ’90-’00 con (tra gli altri) Feeder, Fontaines D.C., Miles Kane, Richard Ashcroft, The Kooks, Supergrass, Craig David, Melanie C, The Fratellis, Glasvegas, Morcheeba, Stereo MC’s e Cast. Il secondo (27-30 agosto) aggiunge Foals, Bombay Bicycle Club, Caribou, Róisín Murphy, Gang of Youths, Whitney, Ghostpoet, Jade Bird, Nadine Shah, Holly Humberstone, The Magic Gang e Buzzard Buzzard Buzzard a (tra gli altri) Jamie XX, Romy, Arlo Parks, Little Simz e Slowthai.


Lascia un commento


Indie-Rock.it è un blog personale ideato e redatto da Cristiano Gruppi.
È stato fondato a dicembre 2005 e 'ricondizionato' a febbraio 2018.
Intende trattare esclusivamente di rock alternativo internazionale.
NON si occupa, dunque, di artisti italiani.