Le news di oggi: Black Midi, Easy Life, Juan Wauters, Mannequin Pussy, Beachy Head


Si intitola ‘Cavalcade‘ il sophomore dei Black Midi, in uscita il prossimo 28 maggio per Rough Trade. Nella nota stampa che lo presenta la band inglese rivela di aver, almeno momentaneamente, accantonato la sperimentazione in studio, preferendo far sgorgare le idee individualmente da ciascuno dei propri membri. Tra di essi, manca però all’appello il chitarrista/vocalist Matt Kwasniewski-Kelvin, che non ha partecipato alla lavorazione del disco per problemi di salute. Il vuoto è stato colmato dall’inserimento in line-up del sassofonista Kaidi Akinnibi e del tastierista Seth Evans, già impiegati nelle esibizioni live del gruppo. Il primo estratto è un brano intitolato ‘John L‘, non meno eccentrico di quanto contenuto in ‘Schlagenheim‘, il loro sorprendente esordio del 2019.


Dopo una marea di singoli ed EP, per gli Easy Life è finalmente giunto il momento dell’esordio sulla lunga distanza: ‘Life’s A Beach‘ verrà pubblicato il 4 giugno e conterrà 12 tracce. Tra di esse figurano due singoli noti da tempo, ‘Nightmares‘ e ‘Daydreams‘, oltre al nuovo ‘A Message To Myself‘, che il frontman Murray Matravers descrive come “un pezzo individualista sull’essere se stessi“.


Arriverà il 30 aprile via Captured Tracks il nuovo LP di Juan Wauters, ‘Real Life Situations‘. Un disco pienissimo di brani, ben 21, e di collaborazioni. Tra di essi vi è anche quella con Mac DeMarco, che ha dato vita al più recente estratto, ‘Real‘, registrato proprio nello studio del musicista canadese. Si tratta della terza anticipazione dell’album dopo ‘Unity‘ (feat. Cola Boyy) e ‘Presentation‘ (feat. Nick Hakim & Benamin).


I Mannequin Pussy, dal canto loro, hanno pronto un EP di 5 tracce intitolato ‘Perfect‘. Uscirà il 21 maggio grazie a Epitaph, rappresentando la prima raccolta di inediti dai tempi del loro album del 2019, ‘Patience‘. Come allora, alla produzione c’è Will Yip, mentre i temi delle canzoni sono più legati alla  complessa attualità. Primo singolo è un brano intitolato ‘Control‘.


È il chitarrista degli Slowdive, Christian Savill, il fondatore dei Beachy Head, nuova band che si avvicina molto al concetto di super-gruppo, annoverando nella propria formazione la collega Rachel Goswell, il batterista dei Flaming Lips Matt Duckworth e due componenti dei Soft Cavalry, Steve Clarke e Ryan Graveface. Il 30 aprile Graveface Records pubblicherà il loro album di debutto, denominato semplicemente ‘Beachy Head‘, che da oggi è anticipato da un singolo molto rumoroso come ‘Destroy Us‘.


Lascia un commento


Indie-Rock.it è un blog personale ideato e redatto da Cristiano Gruppi.
È stato fondato a dicembre 2005 e 'ricondizionato' a febbraio 2018.
Intende trattare esclusivamente di rock alternativo internazionale.
NON si occupa, dunque, di artisti italiani.