Le news di oggi: Doves, Fiery Furnaces, Julianna Barwick, Everything Everything, Paul Weller, Tops


Ci sono voluti 11 anni, ma i Doves sono tornati a pubblicare un inedito. Lo hanno fatto oggi, rendendo a loro modo omaggio al recentemente scomparso Tony Allen: il campionamento di batteria su cui è basato ‘Carousels‘, il loro nuovo brano, è suo. “Ancora oggi siamo entusiasti nel provare cose che come band non avevamo mai provato. Non siamo mai stati una band che semplicemente accendeva la chitarra e suonava, abbiamo sempre fatto nostre le influenze più disparate“, afferma Jimi Goodwin all’NME. Il brano farà con tutta probabilità parte del lungamente atteso quinto album del trio del Cheshire, che nell’intervista il bassista e vocalist ha sostanzialmente confermato.


Più o meno da un decennio si era tutti in attesa di qualcosa di nuovo anche da parte dei Fiery Furnaces. Pure per loro oggi il countdown è giunto a compimento, con la condivisione di un inedito intitolato ‘Down At The So And So On Somewhere‘. Il brano doveva far parte di un 7″ per il Record Store Day pubblicato dalla Third Man Records insieme a un’altra canzone, ‘The Fortune Teller’s Revenge‘, ma dopo il rinvio della ricorrenza è uscito indipendentemente da essa.


E’ una collaborazione con Jonsi dei Sigur Ros il nuovo singolo di Julianna Barwick, ‘In Light‘, che farà parte del suo nuovo LP ‘Healing Is A Miracle‘. “Ha una delle più belle voci al mondo, e sentire la mia insieme alla sua è stata una delle più grandi gioie della mia vita“, confessa la cantautrice, che per registrare il disco, che uscirà il 10 luglio per Ninja Tune, ha utilizzato una serie di attrezzature prestategli proprio dal musicista islandese e dal suo fidanzato Alex Somers.


Piano piano si avvicina anche la data di pubblicazione del nuovo album degli Everything Everything, ‘Re-Animator‘, previsto per il 21 agosto. Oggi ne è stato condiviso un terzo estratto, ‘Planets‘, che come la descrive il frontman Jonathan Higgs, è “una canzone sul pretendere amore“. Al seguito dei già diffusi ‘Arch Enemy‘ e ‘In Birdsong‘ è associato un video diretto dallo stesso Higgs.


Continuano gli spostamenti al 2021 dei concerti che si dovevano tenere nel 2020, ma quello di Paul Weller è un caso particolare, giacché le date addirittura aumentano: il Modfather sarà martedì 4 maggio dell’anno prossimo alla Tuscany Hall di Firenze (biglietti da 30 a 55 euro più diritti e commissioni di prevendita), mercoledì 5 all’Auditorium Parco della Musica di Roma (30-50 euro + d.p.), venerdì 7 al Teatro Morato di Brescia (30-50 euro + d.p.), sabato 8 al Palasport di Pordenone (posto unico 30 euro + d.p.), domenica 9 all’Alcatraz di Milano (30 euro + d.p.) e lunedì 10 all’Estragon di Bologna (30 euro + d.p.). L’organizzazione fa sapere che “i biglietti già emessi sono validi per accedere alle date riprogrammate (anche quelle in cui la venue è stata cambiata), mentre quelli per le nuove date sono già in vendita sui circuiti TicketOne, Ticketmaster e Vivaticket“.


Si sposta da giugno a novembre 2020 la data unica italiana dei Tops. La pop-band canadese sarà al Biko di Milano venerdì 20; l’ingresso costerà 10 euro e sarà necessaria la tessera ARCI. I Giant Rooks, dal canto loro, posticipano i loro show ad aprile 2021: giovedì 1 al Locomotiv di Bologna e venerdì 2 al Magnolia di Segrate (MI). Per entrambi le prevendite sono attive su Dice a 17,25 euro tutto compreso. Anche le date congiunte di Offspring e Lagwagon sono state rinviate al 2021: martedì 22 giugno al Carroponte di Sesto San Giovanni e mercoledì 23 allo Sherwood Festival di Padova. Biglietti in prevendita a 35 euro più diritti e commissioni. Annullati invece i due concerti che gli ottimi Pottery dovevano tenere in autunno nel nostro paese, il 2 ottobre al Circolo della Musica di Rivoli (TO) e il 3 ottobre a La Limonaia di Fucecchio (FI).


Lascia un commento


Indie-Rock.it è un blog personale ideato e redatto da Cristiano Gruppi.
È stato fondato a dicembre 2005 e 'ricondizionato' a febbraio 2018.
Intende trattare esclusivamente di rock alternativo internazionale.
NON si occupa, dunque, di artisti italiani.