Le news di oggi: Primavera, Bikini Kill, Mudhoney, Bright Eyes, Lemon Twigs


Chi ha tempo non aspetti tempo” diceva, tra gli altri, un famoso allenatore, e il Primavera Sound di Barcellona lo ha evidentemente preso in parola, annunciando in largo anticipo la quasi completa line-up dell’edizione 2021, che colmerà il vuoto dell’annullamento di quella 2020. Strokes, Pavement, Iggy Pop, Beck, National, Fontaines DC, Gorillaz, Bikini Kill, Chromatics, FKA Twigs, Tame Impala, Idles, Bauhaus, Shellac, Yo La Tengo, Dinosaur Jr, Jesus And Mary Chain, King Krule, Caribou, King Gizzard, Jehnny Beth, Caroline Polachek, Shame, Helado Negro, Einstürzende Neubauten, Autechre, Metronomy e Les Savy Fav sono tra coloro che, contemporaneità permettendo, andremmo a vedere tra il 2 e il 6 giugno 2021 al Parc del Forum. Gli abbonamenti, disponibili dal 3 giugno (2020) su Dice, costeranno 165 euro, ma chi ne avesse acquistato uno per l’edizione di quest’anno lo potrà cambiare in maniera vantaggiosa, oltre che chiederne il rimborso.


Rinviati di un anno anche i due concerti che le Bikini Kill dovevano tenere in Italia il mese prossimo. Kathleen Hanna e socie si esibiranno invece domenica 6 giugno 2021 al Locomotiv di Bologna e lunedì 7 al Magnolia di Segrate (MI). Dato che i biglietti già acquistati rimangono validi, resta sold out lo show emiliano, mentre sono ancora disponibili ingressi per quello milanese, a 22 euro più diritti e commissioni di prevendita.


Venerdì 8 ottobre 2021 sarà il giorno in cui i Mudhoney finalmente suoneranno al TPO di Bologna. Praticamente un anno dopo il 9 ottobre 2020, ovvero la data in cui si sarebbero dovuti esibire. Spostati anche i Fu Manchu, dal 24 giugno 2020 a mercoledì 16 giugno 2021 all’Alcatraz di Milano. I Sisters Of Mercy, invece, passano da settembre 2020 a marzo 2021: martedì 23 all’Orion di Ciampino (Roma) e mercoledì 24 all’Alcatraz di Milano. In tutti e tre i casi, ovviamente, i biglietti già acquistati rimangono validi. Cancellati definitivamente, purtroppo, i due show che i King Gizzard & The Lizard Wizard dovevano tenere a luglio 2020 a Sestri Levante (il 23) e Cesena (il 24). Anche Woodkid deve rinunciare alle sue date italiane originariamente previste per fine giugno a Roma (il 28) e a Verona (il 29). I possessori dei biglietti saranno rimborsati con un voucher come da recente DPCM.


I Bright Eyes, dal canto loro, non potranno più suonare a Torino a fine agosto (il Todays Festival è stato cancellato), ma oggi hanno condiviso il terzo estratto dal loro atteso (9 anni) nuovo album, ancora senza data di uscita e titolo (anche se Wikipedia in inglese ipotizza ‘Down In The Weeds Where The World Once Was‘). ‘One And Done‘, così come il singolo precedente ‘Forced Convalescence‘, vede la collaborazione al basso di Flea dei Red Hot Chili Peppers.


Songs For The General Public‘ è invece la denominazione del nuovo album dei Lemon Twigs, che sarebbe già dovuto uscire ma che il lockdown ha obbligato al rinvio al 21 agosto. Da oggi c’è però un nuovo singolo estratto: è un brano intitolato ‘Moon‘, che segue il già noto ‘The One‘.


Lascia un commento


Indie-Rock.it è un blog personale ideato e redatto da Cristiano Gruppi.
È stato fondato a dicembre 2005 e 'ricondizionato' a febbraio 2018.
Intende trattare esclusivamente di rock alternativo internazionale.
NON si occupa, dunque, di artisti italiani.