Le news di oggi: Antlers, Buck Meek, Jeff Tweedy, Future Islands, Kills, Billie Joe…


L’ultimo album degli Antlers, ‘Familiars‘, risale a più di 6 anni fa. Presto, però, potrebbe giungerne il seguito, e un indizio molto solido è il primo inedito della band newyorkese da quel giugno 2014, un brano intitolato ‘Wheels Roll Home‘. “E’ una semplice canzone sulla promessa di un ricongiungimento dopo che è trascorso tanto tempo“, spiega il frontman Peter Sieberman facendola sembrare quasi autobiografica. Si tratta peraltro della prima uscita a nome Antlers senza l’apporto del poli-strumentista Darby Cicci, che ha lasciato il gruppo nel 2019.


Non solo Adrianne Lenker, ma anche un altro Big Thief, Buck Meek, ha pronto un album solista. ‘Two Saviors‘ uscirà il 15 gennaio 2021 per Keeled Scales; è stato registrato a New Orleans con l’apporto di Andrew Sarlo, ovvero colui che ha prodotto tutti gli album della band di cui Buck fa parte. I due hanno scelto di incidere le 11 canzoni della scaletta in maniera inderogabilmente analogica: su un 8 tracce, esclusivamente con microfoni ambientali, senza cuffie e con la possibilità di ascoltare ciò che veniva impresso sui nastri soltanto la sera, a interruttori spenti. Un esempio di tanta passione per il vintage è il singolo ‘Second Sight‘.


Un altro LP solista in via di pubblicazione (arriverà il 23 ottobre) è ‘Love Is The King‘ di Jeff Tweedy, da cui il frontman dei Wilco ha recentemente reso di pubblico dominio due estratti, la title-track e ‘Guess Again‘. Un terzo è stato diffuso oggi, si tratta di un brano acustico intitolato ‘Gwendolyn‘, il cui video vede il faccione di Tweedy ‘mischiato’ ai volti di (tra gli altri) Jon Hamm, Elvis Costello, Courtney Barnett, Seth Meyers e Norah Jones.


Solo tre giorni, invece, mancano perché il disco nuovo dei Future Islands, ‘As Long As You Are‘ veda la luce. Quattro brani in scaletta, in realtà, sono già pubblici: ‘Thrill‘, ‘Moonlight‘, ‘For Sure‘ e, da oggi, anche ‘Born In A War‘, intenso downtempo accompagnato da un tetro video di animazione opera di Michael Garber.


Guardano al passato i Kills, e ai brani che, per un motivo o per l’altro, non ce l’hanno fatta a entrare nei loro dischi. Come il nuovo singolo ‘Raise Me‘, inciso nel 2009, che viene condiviso soltanto ora. E’ l’anticipo di una compilation di rarità e B-sides intitolata ‘Little Bastards‘, come il nomignolo dato alla drum-machine che li ha sempre accompagnati in carriera. Uscirà l’11 dicembre per Domino Records.


Altro possibile regalo di Natale è la raccolta di cover regolarmente postate su YouTube da Billie Joe Armstrong nei lunedì del lockdown. ‘No Fun Mondays‘, che era anche il titolo dell’iniziativa online, sarà disponibile dal 27 novembre e conterrà 14 canzoni tra cui i rifacimenti di  ‘Manic Monday‘ (Bangles), ‘Kids In America‘ (Kim Wilde), ‘Police On My Back‘ (Clash) e ‘Gimme Some Truth‘ (John Lennon).


Sarà invece composto da ben 26 canzoni il primo ‘Greatest Hits‘ dei White Stripes, che uscirà il 4 dicembre per Third Man Records con il sottotitolo di ‘My Sister Thanks You And I Thank You‘. La tracklist completa non è ancora stata rivelata, ma si sa che vi farà parte ‘Ball And Biscuit‘, una cui versione live è stata utilizzata come brano di lancio della pubblicazione.


Aggiornamenti a proposito dei concerti in Italia: quello dei Little Dragon, originariamente programmato per il 16 ottobre prossimo alla Santeria di Milano, è rinviato a data da destinarsi; stessa sorte per il live di Ezra Furman al Covo di Bologna, ora in calendario per sabato 15 maggio 2021. Si aggiungono due nuove date al tour di Ben Ottewell nel nostro paese, già spostato a ottobre del prossimo anno: oltre a Milano, Verona, Firenze e Vicenza, il frontman dei Gomez sarà anche martedì 19 alla Lambruscheria Ca’ Berti di Levizzano Rangone (MO) e domenica 24 al Circolo della Musica di Rivoli (TO).


Lascia un commento


Indie-Rock.it è un blog personale ideato e redatto da Cristiano Gruppi.
È stato fondato a dicembre 2005 e 'ricondizionato' a febbraio 2018.
Intende trattare esclusivamente di rock alternativo internazionale.
NON si occupa, dunque, di artisti italiani.