Le news di oggi: Julia Holter, Hugo Race, Weyes Blood, Stereophonics, Micheal Stipe

In realtà è notizia di ieri, ma è comunque doveroso dare conto delle due date italiane di Julia Holter. La cantautrice nata a Milwakee, che lo scorso ottobre ha pubblicato il suo nuovo album, ‘Aviary‘, si esibirà domenica 23 giugno al Magnolia di Segrate (MI), e lunedì 24 giugno nel Cortile del Castello Estense di Ferrara. Per entrambi gli show i biglietti costano 20 euro più diritti e commissioni di prevendita, attiva da oggi.


Anche Hugo Race sarà in Italia nella bella stagione, con ben nove concerti in programma: venerdì 3 maggio al Museo del Rock di Catanzaro, sabato 4 al Frantoio delle Idee di Cinquefrondi (RC), giovedì 9 al Druso di Bergamo, venerdì 10 al Circolo Progresso di Firenze, sabato 11 al Boca Barranca di Ravenna, venerdì 17 al Raindogs di Savona, sabato 18 al Wishlist di Roma, giovedì 30 al Blah Blah di Torino e sabato 1 giugno al Giardino di Lugagnano (VR). L’ex Bad Seeds porterà nel nostro paese le canzoni del suo nuovo album, ‘Taken By The Dream‘, in uscita il 26 aprile come Hugo Race Fatalists, definito dalla press-release un disco di “folk moderno“.


Anche Weyes Blood ha pronto un nuovo LP, si chiama ‘Titanic Rising‘ e arriverà il 5 aprile via Sub Pop. L’immaginifica press-release parla di “vocalità trascendente e arrangiamenti lievitanti“: per comprendere meglio una tale descrizione è probabilmente proficuo ascoltare i primi due estratti, ‘Andromeda‘ ed ‘Everyday‘.



Tornano anche gli Stereophonics, per il momento solo con un singolo intitolato ‘Chaos From The Top Down‘, un brano piuttosto crudo che narra “del momento in cui un giovane 15enne viene colpito da un colpo di arma da fuoco e giace a terra rivivendo tutta la propria vita, riflettendo su quante poche opportunità abbia potuto avere nel crescere nel Regno Unito“, racconta Kelly Jones. Non è chiaro se la canzone possa essere preludio a un nuovo album della band gallese, che manca dal 2017.


E’ un duetto con Rain Phoenix, sorella di River e Joaquin, la più recente sortita discografica di Micheal Stipe. L’ex frontman dei REM collabora con con l’attrice (e musicista) in un brano chiamato ‘Time Is the Killer‘ che segna anche l’esordio da cantante solista della Phoenix. Farà parte di una raccolta intitolata ‘Time Gone‘, in uscita il 14 febbraio, che vuole essere un tributo al fratello River a 25 anni dalla sua scomparsa.