Nuovi concerti: Tempelhof Sounds, Rock En Seine, Red Hot Chili Peppers, Maybeshewill


Andiamo a Berlino Beppe!” è un’esclamazione che riecheggia nell’etere da una quindicina d’anni, ma mai così giustificata apparirà nel giugno dell’anno prossimo, quando nella capitale tedesca si terrà la prima edizione del Tempelhof Sound, tre-giorni in programma nell’area dell’aeroporto dismesso del quartiere omonimo. Tra venerdì 10 e domenica 12 saliranno sui palchi del festival, tra gli altri, Strokes, Muse, Interpol, Idles, Fontaines D.C., Mac Demarco, Courtney Barnett, Parcels, Two Door Cinema Club, Anna Calvi, London Grammar, Wolf Alice, Royal Blood e altri ancora. Gli abbonamenti all’intero weekend, già in prevendita sul sito ufficiale della manifestazione, costano 179 euro più commissioni; 79 il prezzo per le singole giornate.


Fermo da due anni, anche il Rock En Seine di Parigi è pronto a ripartire: l’edizione 2022 è programmata su quattro giorni, da giovedì 25 a domenica 28 agosto, nella consueta location del Domaine National de Saint-Cloud, nella periferia parigina. Di ieri l’annuncio dei primi nomi in cartellone, tra cui spiccano quelli in calendario per venerdì 27, giornata in cui doppio headliner saranno Nick Cave And The Bad Seeds e Kraftwerk. Tame Impala, DIIV, Jehnny Beth, Stromae, Jamie XX, Liminanas e Aurora faranno anch’essi parte della line-up. Disponibili diversi tipi di abbonamenti: quello per 4 giorni costa 199 euro mentre le singole giornate 59. Tutte le info del caso si possono trovare qui.


Tra le più rinomate kermesse italiane c’è Firenze Rocks, che l’altro ieri ha annunciato un ulteriore headliner: si tratta dei Red Hot Chili Peppers, che si esibiranno alla Visarno Arena sabato 18 giugno 2022. Prima di loro salirà sul palco Asap Rocky, mentre già in programma sono i concerti di Green Day e Weezer (giovedì 16), Muse (venerdì 17) e Metallica (domenica 19). L’organizzazione fa sapere che “i biglietti precedentemente acquistati per lo show [dei RHCP] previsto nel 2020 (12 giugno), poi posticipato nel 2021 (16 giugno), restano validi per la giornata del 18 giugno 2022“. Non è ancora chiaro se verranno rimessi in vendita biglietti specifici per la serata, che era andata sold out già per l’appuntamento dello scorso anno. Gli abbonamenti al festival sono comunque in prevendita su Ticketone a 236 euro più 35,40 di diritti e 18,21 di commissioni di servizio, per un totale di 289,61 euro.


Data italiana anche per i Maybeshewill, che saranno al Magnolia di Segrate (MI) lunedì 14 marzo 2022. I biglietti, in prevendita su Mailticket, costano 15 euro più diritti e commissioni. La band post-rock di Leicester è in procinto di pubblicare il proprio quinto album, ‘No Feeling Is Final‘, il prossimo 19 novembre. Il primo estratto, nonché loro primo inedito degli ultimi 5 anni, si intitola ‘Refuturing‘.


Lascia un commento