Le news di oggi: Thom Yorke, Bryce Dessner, Versus, Caroline Polachek, Philippe Zdar (RIP)


Dopo la campagna promozionale caratterizzata da un esteso volantinaggio in diverse cabine telefoniche, con annunci comparsi anche a Milano, è finalmente realtà il nuovo album solista di Thom Yorke. Si intitolerà ‘Anima‘ e uscirà, almeno in versione streaming, a brevissimo, ovvero alla mezzanotte di venerdì prossimo 27 giugno. Il disco, pubblicato da XL Recordings, avrà poi la sua versione ‘fisica’ disponibile dal 19 luglio. E’ prodotto, come tutti i più recenti album di Yorke e dei Radiohead, da Nigel Godrich. Ad esso è associato un cortometraggio del regista Paul Thomas Anderson che verrà diffuso sempre il 27 giugno, ma dalle 9 del mattino. La scaletta è composta da nove tracce con una decima che sarà disponibile solo nell’edizione in vinile. Non ci sono al momento brani anticipatori, soltanto un teaser di una quarantina di secondi che fa capire che il disco sarà preminentemente elettronico.


Tra le tante iniziative di Bryce Dessner dei National c’è anche un LP in collaborazione con Will Oldham aka Bonnie ‘Prince’ Billy e il collettivo Eighth Blackbird. Si intitola ‘When We Are Inhuman‘ e uscirà il 30 agosto per 37d03d. Si tratta della rivisitazione in chiave più ‘classica’ di sette canzoni del catalogo di Oldham, più una cover di Julius Eastman. Primo esempio è il rifacimento di ‘Beast For Thee‘.


Band di culto del sottobosco indie americano, i Versus non pubblicavano un album dal 2010. Lo faranno però nel 2019, con un disco che si chiamerà ‘Ev Voto‘, che uscirà il 16 agosto per Ernest Jenning Record Co. e che, a quanto pare, è ispirato dai dipinti religiosi messicani. Il primo singolo, decisamente alt-rock e ben poco messicano, si intitola ‘Mummified‘.


Sembra avviata a una produttiva carriera solista Caroline Polachek, ex frontwoman dei Chairlift, che ha oggi condiviso il suo primo singolo a suo nome, un brano intitolato ‘Door‘. Dovrebbe far parte di un album che potrebbe arrivare prima di fine anno. Il suo nuovo contratto con la Columbia e la quantità di produttori coinvolti nella realizzazione del singolo (la stessa Polachek, Dan Nigro, Danny L Harle e Jim-E Stack) fanno pensare a grandi investimenti su di lei.


E’ un vero e proprio fulmine a ciel sereno la scomparsa di Philippe Zdar dei Cassius, che peraltro avevano in programma proprio domani di far uscire il loro nuovo album, ‘Dreems‘. Il produttore e musicista francese è caduto dal sesto piano di un edificio di Parigi, non è ancora chiaro se per cause accidentali o meno. Tra i più importanti esponenti del movimento definito French Touch, Zdar era diventato importantissimo produttore, vincendo un Grammy con il capolavoro dei connazionali Phoenix, ‘Wolfgang Amadeus Phoenix‘, e lavorando anche con musicisti del calibro di Beastie Boys, Cat Power, Franz Ferdinand, Air, Chromeo, Bloc Party e Kanye West.